La Pasqua in Grecia

La Pasqua in Grecia
13/04/2017

L’anno greco è un continuo susseguirsi di festività ed eventi, alcuni culturali, altri religiosi. La Pasqua è sicuramente la festa più importante del calendario ortodosso e se vi trovate nel posto giusto al momento giusto verrete sicuramente invitati a partecipare ai festeggiamenti.

La primavera è una delle stagioni migliori per visitare la Grecia. La campagna sboccia in un tripudio di fiori selvatici e una miriade di colori primaverili cosparge la luminosa erba verde; i vermigli papaveri selvatici abbelliscono la campagna. Questa è la versione più verdeggiante della Grecia! Le giornate calde e miti abbondano, così come le notti fredde. Per chi si sente opprimere dal soffocante caldo estivo, questa stagione è l’ideale. L’acqua è ancora fredda a causa della neve che si è sciolta di recente, e non vedrete ancora gli abitanti nuotare, nonostante le condizioni siano ideali per veleggiare e nuotare sia comunque possibile.

La Pasqua greca (o Pascha) è un’occasione gioiosa focalizzata sulla celebrazione della resurrezione in opposizione alla crocefissione di Cristo. I preparativi iniziano la settimana precedente con un tumulto generale di pulizie, potature, pitture, cotture e arrostiture nelle case greche del paese. La festa inizia il Venerdì Santo con la perifora ipotavios: in ogni città e villaggio del paese potrete vedere un feretro avvolto in un sudario (che rappresenta il feretro funereo di Cristo) che viene condotto lungo le strade fino alla chiesa. Le celebrazioni religiose culminano nella Messa della Risurrezione, che ha inizio alle 11 p.m. del sabato notte e ha come climax il momento in cui il prete avanza con in mano la “luce sacra” attraverso l’oscurità (tutte le luci sono spente) in cui i fedeli attendono con in mano una candela decorata per ricevere la luce. Questo rituale simboleggia il passaggio di Cristo attraverso il mondo degli inferi. La luce viene passata di candela in candela finché le tenebre non sono state bandite dal bagliore tremolante di un centinaio di candele. Si tratta di una cerimonia splendida e ricca di significato: da non perdere! Alla fine del rituale tutti fanno ritorno a casa cercando di tenere accesa la propria candela per portare a casa la luce sacra e prepararsi a interrompere il digiuno della Quaresima con la tradizionale zuppa di trippe e erbe.

La domenica di Pasqua inizia con la rottura delle uova rosse di pasqua, in cui i bambini entusiasti fanno a gara a chi ha l’uovo più robusto. In tutta la Grecia la gente cucina agnelli e capretti interi, talvolta anche più di uno, allo spiedo al sole, bevendo tsipouro e facendo gli auguri a vicini, amici e parenti dicendo loro Christos anesti (Cristo è risorto). I preparativi coinvolgono tutti in una corsa folle finché tutti non si sono infine riuniti a tavola per banchettare con l’agnello e i contorni di stagione, innaffiati di abbondante vino, tsipouro e birra. La seconda parte della giornata è invece rallegrata dalla musica, dalla danza e dalla rottura di qualche piatto. Una vera baldoria, nonché un’esperienza grandiosa per il marinaio di passaggio.

Ogni area della Grecia ha il proprio modo particolare di celebrare la Pasqua, e alcune isole hanno usi e costumi davvero interessanti e spettacolari. Quindi, se avete prenotato una vacanza in Grecia per Pasqua, assicuratevi di prendere parte ai festeggiamenti pasquali!


0 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome: *

Email: *

Sito web:


Commento: Nota: Il codice HTML non è tradotto!

Inserisci il codice nel box di seguito:



CICKO
20%
20/05/2017 - 27/05/2017
Cuccette: 6+2
990€ 792€/ 7 giorni
per person 99€/ 7 giorni
Cab.: 3 / WC: 1
Località: Split
LISA IX
20%
Elan 431 1999
20/05/2017 - 27/05/2017
Cuccette: 8+1
1.300€ 1.040€/ 7 giorni
per person 116€/ 7 giorni
Cab.: 4 / WC: 2
Località: Pula
HELIOS
30%
20/05/2017 - 27/05/2017
Cuccette: 6+2
1.350€ 945€/ 7 giorni
per person 118€/ 7 giorni
Cab.: 3 / WC: 1
Località: LOŠINJ