Cosa noleggiare quest’estate – Monoscafo o catamarano?

Cosa noleggiare quest’estate – Monoscafo o catamarano?
19/05/2017

Molti marinai adorano starsene sul ponte a sorseggiare una bibita fresca confrontandosi sul grande dibattito: meglio uno scafo o due? Sebbene entrambi abbiano i loro vantaggi e svantaggi, in genere tutto si riduce ai gusti personali, all’uso che si intende fare della barca a vela e alla destinazione di navigazione. Se state pensando di noleggiare una barca a vela per questa estate, allora ecco a voi una panoramica su dimensioni, performance, manovrabilità e prezzo.

Prima tutto, occupiamoci dell’estetica. I monoscafi sono più belli ed eleganti dei catamarani, e questo è un dato di fatto. Quindi, se nel vostro caso si tratta di un fattore decisivo, optate per un monoscafo.

Spazio e disposizione

Una delle prime cose di cui parlano i fan dei catamarani è lo spazio extra che possono vantare. Generalmente, c’è più spazio interno, in quanto il tipico catamarano a noleggio ha quattro cabine ed un’ampia area comune. La disposizione del catamarano garantisce maggior privacy e se avete dei bambini a bordo vi avvantaggerete di una netta separazione tra l’area giorno e le cabine, rendendo più semplice mandare i bambini a fare il sonnellino o a letto ad un’ora decente. Lo spazio esterno può ospitare molte persone, cosa che rende il catamarano la scelta migliore per le famiglie. Può essere adatto anche a chi fa immersioni, offrendo maggior spazio per le attrezzature e semplificando l’entrata e l’uscita dall’acqua.

Un altro notevole vantaggio delle imbarcazioni a più scafi è che dato che la maggior parte dell’area giorno si trova sopra il livello dell’acqua, avrete una migliore areazione che manterrà più freschi e gradevoli gli ambienti durante le ore di sole. In termini di accoglienza e comfort, sembrerebbe che il catamarano sia la scelta migliore.

Le barche a vela ad uno scafo tendono ad essere più piccole in termini di spazio a causa della forma della barca e dello spazio utilizzabile offerto dalla struttura. La zona giorno, fatta eccezione per la cabina di pilotaggio, si trova sotto il livello dell’acqua e, quando sarete in mare da un po’, potrebbe venirvi un po’ di “febbre da cabina.” La maggior parte dei marinai ci è abituata e non ne risente troppo. Tuttavia, chi non è marinaio o soffre di claustrofobia potrebbe sentirsi molto a disagio.

In un monoscafo, la ventilazione può essere poco adatta ai climi caldi, a meno di non avere un condizionatore. I sistemi breeze booster incrementano la brezza, ma per usarli bisogna che la brezza ci sia!

Manovrabilità e performance

A causa delle loro dimensioni, in genere i catamarani sono più stabili. La stabilità è forse l’aspetto che li rende migliori di un monoscafo, in particolare per i bambini, le persone anziane e il cuoco! I catamarani non dondolano come i monoscafi e sono quindi più semplici da far veleggiare, più difficili da affondare e più facili da far correre sottovento. Inoltre, è difficile soffrire di mal di mare su un catamarano.

Questa stabilità è un chiaro vantaggio finché le condizioni di navigazione non peggiorano. Quando inizia a sbandare, il catamarano continua a perdere stabilità finché non si capovolge, quindi non se la cava bene in caso di tempesta. A causa dell’ampio ponte, navigare in mari mossi e tumultuosi provocherà movimenti bruschi e scomodi. Se siete diretti verso le tranquille acque della Grecia e della Croazia, dove le condizioni del mare sono eccellenti, il catamarano rappresenterà una scelta comoda e sicura.

Quando si tratta di manovrabilità, i motori gemelli del catamarano lo rendono piuttosto semplice da controllare, e il fatto che siano disposti a circa 6 metri di distanza l’uno dall’altro elimina la necessità di utilizzare un propulsore di prua. Il loro pescaggio superficiale vi permetterà di ancorarvi più vicini alla spiaggia e di navigare in luoghi inaccessibili ai monoscafi. Due scafi prevengono anche i capovolgimenti, nonostante alcuni affermino che si tratti della parte più esilarante della navigazione!

Il design e la disposizione del catamarano contribuiscono a migliorarne le performance e la manovrabilità. Non sono in grado di viaggiare sospinti dal vento tanto quanto un monoscafo, sono inefficienti controvento e far virare un catamarano non è la stessa cosa rispetto ad un monoscafo. Bisogna andare abbastanza veloci da riuscire ad eseguire la virata senza perdere la spinta in avanti. Un catamarano è molto più leggero di un monoscafo delle stesse dimensioni, quindi rallenta più rapidamente. Un brusco cambio di direzione, come si farebbe con un monoscafo, non è possibile. Se siete preoccupati per le virate, fate ruggire il motore per aiutarvi a completare la virata. In alternativa, ammainate tutte le vele.

Invece, i sostenitori dei monoscafi affermano che lo scafo singolo permette una miglior manovrabilità non solo perché non bisogna gestire due scafi, ma anche perché i monoscafi rispondono con maggiore velocità alla brezza rispetto ad un catamarano. Possono virare più bruscamente e navigare più facilmente attraverso spazi e canali stretti. Inoltre, la dislocazione dello scafo più alta riduce gli effetti avversi del vento incrociato. Gli entusiasti del monoscafo affermano che il design si accompagna armoniosamente agli elementi naturali invece di tentare di combatterli.

Attraccare per la notte

Attraccare con un catamarano a due motori e due timoni è relativamente semplice, in quanto non vi è necessità di utilizzare il propulsore di prua; le sue dimensioni implicano che può spesso occupare più spazio, facendo innalzare i costi di attracco. Inoltre, non sempre i catamarani ci stanno all’interno degli stretti spazi di attracco. In questi casi è possibile ancorarsi o ormeggiare la barca e utilizzare un canotto per scendere a terra. Un monoscafo è più semplice da attraccare, occupa meno spazio, è più economico da attraccare e semplice da condurre.

I catamarani hanno poco pescaggio, o addirittura non ne hanno affatto, e non dondolano sull’ancora, mentre i monoscafi dondolano molto, diventando scomodi e facendo venire il mal di mare.

Costi

I catamarani che contengono una quantità di letti e di attrezzature simili a quelle dei monoscafi sono generalmente molto più costosi da noleggiare, a causa dei maggiori costi di manutenzione.

Dato che gli scafi dei catamarani hanno una superficie a bagno inferiore, sono più efficienti a livello di consumi di carburante. Con un vento leggero, la barca può essere sospinta da un solo motore. Tuttavia, ciò non accade in caso di venti più sostenuti, quando la maggior efficienza del design del monoscafo presenta minore resistenza.

Valutare i pro e i contro

Tutto considerato, sembra che in fin dei conti siano le preferenze personali a fare la differenza. Nonostante il grande dibattito continuerà sicuramente, i vostri bisogni, gusti personali, necessità di gruppo e budget concorreranno alla vostra scelta definitiva.


0 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome: *

Email: *

Sito web:


Commento: Nota: Il codice HTML non è tradotto!

Inserisci il codice nel box di seguito:



JULIA
40%
Bavaria 40 2002
07/04/2018 - 28/04/2018
Cuccette: 6+2
1.000€ 600€/ 7 giorni
per person 75€/ 7 giorni
Cab.: 3 / WC: 2
Località: Trogir
BELLA
19%
07/04/2018 - 05/05/2018
Cuccette: 6+3
850€ 689€/ 7 giorni
per person 77€/ 7 giorni
Cab.: 3 / WC: 1
Località: Biograd na moru
NINA
40%
07/04/2018 - 28/04/2018
Cuccette: 6+2
1.100€ 660€/ 7 giorni
per person 83€/ 7 giorni
Cab.: 3 / WC: 2
Località: Trogir