La diversità regionale dell'offerta di noleggio imbarcazioni in Croazia

La diversità regionale dell'offerta di noleggio imbarcazioni in Croazia
21/05/2015

Negli ultimi anni la Croazia ha registrato un significativo sviluppo del turismo navale, riscontrabile nell'incrementata offerta di imprese che forniscono servizi di noleggio yacht, barche a vela, imbarcazioni a motore, golette e catamarani. Situate sulla costa Adriatica, queste imprese costituiscono il cuore dell'offerta turistica navale del paese, grazie a vantaggiosi parametri geografici, oceanografici e meteorologici, ad un'ottima offerta tradizionale, culturale e gastronomica, e ad un'ampia varietà di ricchezze naturali incontaminate. Osservando il potenziale del turismo nautico croato, la diversificazione della costa Adriatica è immediatamente evidente. I prossimi paragrafi offrono una breve panoramica sull'argomento, considerando le diverse regioni costiere e lo stato presente e futuro della loro offerta navale.

Quando si parla di offerta di noleggio barche, la costa della Croazia viene generalmente suddivisa nelle seguenti aree: Adriatico Meridionale, Medio Adriatico, Quarnero e Istria. Negli ultimi anni, queste regioni hanno registrato un significativo sviluppo del turismo nautico. Osservando lo stato dell'offerta di noleggio imbarcazioni nel 2014, vediamo come, delle 3150 barche noleggiate in Croazia, 1620 si trovino nel Medio Adriatico, 1186 nell'Adriatico Meridionale, 220 in Istria e 124 nell'area di Quarnero.

L'ampia offerta dell'Adriatico centrale e dell'Adriatico Meridionale

Possiamo osservare come le regioni del Medio Adriatico e dell'Adriatico Meridionale vantino il più alto numero di imbarcazioni noleggiate. Il Adriatico centrale si posiziona primo, coprendo circa il 51% dell'offerta di noleggio della Croazia, mentre al secondo posto troviamo l'Adriatico Meridionale, con il 38%. Questo fenomeno può essere attribuito sia a condizioni climatiche stabili e temperate, sia al fatto che la maggior estensione geografica di queste regioni permetto loro di ospitare un maggior numero di marinerie e porti comunali. La zona dell'Adriatico centrale vanta un clima particolarmente favorevole, essendo la regione con il minor tasso di precipitazioni. La crescita stabile del turismo navale in queste regioni viene mantenuta e incrementata attraverso l'aumentata dell'offerta delle marinerie. La loro posizione viene inoltre rinforzata dagli investimenti fatti nelle infrastrutture dei trasporti. Le sfide che queste regioni devono fronteggiare risiedono probabilmente nel tentativo di mantenere un'offerta varia, continua e rinnovata nel settore turistico, e nel sostenere l'ulteriore sviluppo dei servizi di manutenzione navale. Un'altra sfida cruciale consiste nel bilanciare la crescita delle marinerie mantenendosi in linea con i principi di eco-sostenibilità.

Adriatico Meridionale

Medio Adriatico

Potenziale e sfide per le regioni dell'Adriatico Settentrionale

Le regioni dell'Istria e di Quarnero forniscono una minore offerta di noleggio rispetto al Medio Adriatico e all'Adriatico Meridionale; l'Istria conta il 7% delle imbarcazioni noleggiate in Croazia, mentre Quarnero il 4%. Queste quote possono essere comprese se si considerano le piccole dimensioni delle regioni e il fatto che molti dei turisti in visita nella zona arrivano da paesi limitrofi, quali Italia, Slovenia e Austria, a bordo delle proprie imbarcazioni. Ciononostante, queste aree mantengono un potenziale di crescita e di miglioramento significativo. Mentre il Medio Adriatico e l'Adriatico Meridionale sono di per sé stesse regioni diverse, le aree di Quarnero e dell'Istria incarnano le diverse proprietà geografiche della costa croata.

Ospitando nella propria baia 4 grandi isole, Quarnero forma una fitta rete di approdi, marinerie e porti che rendono la zona sicura e ben supportata per la navigazione. I punti di forza di questa regione sono la sua tradizione di manutenzione navale, garantita dalla presenza di innumerevoli piccoli cantieri, la presenza di un sistema di collegamenti del traffico navale in continua espansione e un'ampia offerta di siti culturali, naturali e storico-monumentali. A ovest della Baia di Quarnero troviamo la penisola istriana. La sua costa leggermente incavata ospita numerose baie naturalmente protette che la rendono una popolare località di navigazione. Inoltre, l'Istria è posizionata in una zona favorevole all'esplorazione internazionale, grazie alla vicinanza a Slovenia ed Italia, fattore che ne conferma il potenziale nautico. Le sfide per le imprese di noleggio yacht in questa zona consistono nell'incrementare la qualità delle marinerie in maniera eco-sostenibile, supportando lo sviluppo dei collegamenti del traffico, soprattutto per quanto riguarda le infrastrutture del traffico aereo, e rinnovando regolarmente le offerte del settore turistico.

Adriatico Settentrionale

Istria

Conclusione

Osservando l'offerta di noleggio imbarcazioni sulle coste della Croazia, si riscontra una grande diversità fra le varie regioni costiere. Le principali proprietà delle regioni consistono nella differenziazione climatica e nella presenza di vari elementi di vantaggio e svantaggio, che contribuiscono a fornire un'offerta culturale e geologica differenziata. Nonostante tali differenze, possiamo individuare alcune sfide chiave per le imprese di noleggio barche della costa croata. Per assicurare un arrivo e una partenza confortevoli ai clienti che noleggiano uno yacht, è assolutamente necessario sostenere l'attuale qualità delle infrastrutture dei trasporti, espandendole e migliorandole ove possibile. Riguardo alla seconda sfida del turismo nautico croato, è necessario seguire uno dei più importanti punti di forza della costa Adriatica, preservandone la pulizia e la ricchezza naturale. Allo stesso tempo, la produttività dell'offerta di noleggio imbarcazioni è condizionata dal numero e dalla qualità delle marinerie e di altri porti della costa. A causa della lieve contraddizione tra questi due punti, è necessario rendere le marinerie ed i porti il più possibile eco-sostenibili. L'ulteriore sviluppo del turismo navale e del noleggio yacht dipenderanno dal modo in cui le diverse regioni dell'Adriatico affronteranno queste sfide.


0 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome: *

Email: *

Sito web:


Commento: Nota: Il codice HTML non è tradotto!

Inserisci il codice nel box di seguito:



PHAROS
40%
15/06/2019 - 22/06/2019
Cuccette: 6+2
1.850€ 1.110€/ 7 giorni
per person 139€/ 7 giorni
Cab.: 3 / WC: 2
Località: ŠOLTA
PANONIA
40%
15/06/2019 - 22/06/2019
Cuccette: 6+2
1.900€ 1.140€/ 7 giorni
per person 143€/ 7 giorni
Cab.: 3 / WC: 1
Località: ŠOLTA
HELENA
30%
15/06/2019 - 22/06/2019
Cuccette: 6+2
1.700€ 1.190€/ 7 giorni
per person 149€/ 7 giorni
Cab.: 3 / WC: 2
Località: MURTER