Navigazione pulita ed ecologica

Navigazione pulita ed ecologica
03/05/2018

Noleggiare una barca d’estate non deve necessariamente danneggiare l’ambiente. Il privilegio di essere in mare sulle onde della natura implica l’ovvia responsabilità di trattarla bene. Dalle borse di plastica al rilascio di carburante in acqua, esistono molti danni che le barche possono fare al mondo naturale. Ecco alcuni suggerimenti per fare in modo che le vostre tracce abbiano il minor impatto possibile sulla natura e che comprendiate il Codice della Navigazione per il Comportamento Ambientale.

Le tre ‘R’

Ridurre, Riutilizzare, Riciclare. Questo mantra ben noto è valido anche a bordo. Prima di tutto, bisogna ridurre la quantità di imballaggi plastici che portiamo a bordo; poi si dovrebbero riutilizzare gli imballaggi per altri scopi (ad esempio riempiendo le bottiglie di plastica quando sono vuote) e gettarli nelle apposite aree per la raccolta e il riciclo. Questo significa naturalmente conservare i rifiuti a bordo finché non raggiungerete un porto che offra adeguati servizi di raccolta. Non gettate mai niente in mare. Anche il più piccolo pezzo di plastica o mozzicone di sigaretta è dannoso per gli oceani e la vita marina. Potreste avere bisogno di conservare la spazzatura per un po’, finchè non troverete il luogo giusto per gettarla.

Inquinamento dell’acqua

Le attività delle barche in acqua e sulle rive possono portare all’inquinamento del mare, danneggiando la vita marina e l’uomo. Una compagnia di noleggio barche che si rispetti manterrà in ottime condizioni i motori per evitare perdite di olio e carburante. Utilizzate dei fogli imbottiti che assorbano eventuali gocce o perdite di olio e disponeteli in sentina e sotto i motori. Controllate spesso questi fogli e gettateli nei rifiuti speciali quando giungete in marineria.

Quando cambiate l’olio, utilizzate una pompa per la sostituzione dell’olio che lo trasferisca in un contenitore a prova di goccia. Avvolgete una borsa di plastica o un foglio assorbente attorno al filtro dell’olio per prevenire la caduta di gocce in sentina.

Riempite i serbatoi del carburante lentamente e utilizzate degli stracci per raccogliere eventuali perdite. Fate attenzione a non riempire troppo i serbatoi; è sempre meglio lasciare circa un 10% di spazio libero per permettere l’espansione del carburante quando esso si riscalda.

Cercate di utilizzare prodotti per la pulizia e la manutenzione della barca a basso impatto ambientale. In particolar modo, evitate quelli contenenti ammoniaca o cloro, noti per i danni che apportano alla flora e alla fauna.

I frammenti di incrostazioni vanno raccolti e gettati in contenitori appositi a terra.

Non sono molte le persone a pensarci, ma anche i saponi, gli sciampi e le creme solari che utilizziamo possono contenere sostanze chimiche dannose per l’ambiente marino. La nostra pelle e i nostri capelli rilasciano queste sostanze in acqua mentre nuotiamo, quindi è bene essere informati sui prodotti per la cura personale e adottarne di privi di inquinanti.

Pulire il mare

Se mentre state navigando vedete della spazzatura in mare o sulla terraferma, organizzatevi e pulite! Coinvolgete tutto l’equipaggio, inclusi i bambini, e trasformate la pulizia in un’attività divertente. Cercate di lasciare i posti più puliti di come li avete trovati quando siete arrivati. I luoghi più immacolati sono spesso trappole per la spazzatura, ma ogni sforzo, anche il più piccolo, fa la differenza.

Energia sostenibile

Assicuratevi di noleggiare una barca che utilizzi più energia possibile proveniente da fonti rinnovabili. Al giorno d’oggi molte barche a noleggio sono equipaggiate con strumenti a energia eolica e solare che ne riducono l’impatto ambientale. Cercate di chiarire questa priorità quando prenotate la vostra barca a noleggio.

Rispettare gli habitat e gli animali selvatici

Fate attenzione quando navigate attorno alla fauna selvatica e mantenete le giuste distanze!

Salpare e recuperare la barca in zone adeguate vi permetterà di evitare danni agli habitat sensibili; fate attenzione quando calate l’ancora, in modo da evitare di danneggiare le barriere coralline o i fondali. Limitate la raccolta di conchiglie e non raccogliete mai nulla di vivo dal mare, in quanto anche questo influenza il sensibile ecosistema marino. Riducete la velocità per evitare la creazione di scie eccessive che disturbano i nidi degli uccelli, erodono le coste e uccidono la flora.

Scoprite se le aree in cui navigate sono protette e perchè. Assicuratevi di consultare tutti i codici locali sulla condotta attualmente in vigore.

Gestione dei rifiuti

Gestite le acque di scarico in modo appropriato. Gli scarichi fognari diretti sono dannosi sia per l’ambiente che per le persone in acqua. Utilizzate le toilet a terra quando possibile. Non scaricate mai le acque fognarie a meno di tre miglia dalla costa o in habitat sensibili e utilizzate le stazioni di aspirazione presenti nei porti e nelle marinerie, qualora presenti.

Seguendo queste semplici regole di condotta, quando affitterete una barca potrete assicurarvi che la vostra vacanza in mare non abbia un cattivo impatto sull’ambiente. Quindi preparatevi e proteggete l’ambiente nella vostra estate di navigazione!


0 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome: *

Email: *

Sito web:


Commento: Nota: Il codice HTML non è tradotto!

Inserisci il codice nel box di seguito:



LUCE
10%
04/08/2018 - 11/08/2018
Cuccette: 6+2
1.700€ 1.530€/ 7 giorni
per person 191€/ 7 giorni
Cab.: 3 / WC: 1
Località: MURTER
DIAZ
15%
Elan 36 2003
04/08/2018 - 18/08/2018
Cuccette: 6+2
1.910€ 1.624€/ 7 giorni
per person 203€/ 7 giorni
Cab.: 3 / WC: 1
Località: Sukošan
RUFUS
30%
Elan 45 2003
04/08/2018 - 11/08/2018
Cuccette: 8+2
2.940€ 2.058€/ 7 giorni
per person 206€/ 7 giorni
Cab.: 4 / WC: 2
Località: Sukošan