Veleggiare al tramonto - Suggerimenti per navigare di notte

Veleggiare al tramonto - Suggerimenti per navigare di notte
30/05/2017

Veleggiare di notte è un’esperienza magica. Oscura e pacifica, con onde fluorescenti, una distesa di stelle che si riflette sul mare nero e, se non vi basta, la possibilità di vedere il sole che sorge sulle acque.

Navigare di notte non è cosa priva di difficoltà. I venti e le tempeste possono sollevarsi senza essere visti, camminare al buio sul ponte può essere difficile e le capacità di navigazione possono essere messe alla prova. Ecco alcune cose da ricordare quando ci si avventura nelle tenebre.

Pronti a partire

Sebbene navigare di notte possa inizialmente intimidirvi, essere ben preparati vi aiuterà a cavarvela egregiamente. La prima regola è rallentare e godersi il viaggio. Se andate troppo veloci, potreste non essere in grado di manovrare la barca abbastanza in fretta da evitare una collisione con un oggetto galleggiante non illuminato.

Prima del tramonto, bisognerebbe preparare la barca in modo adeguato. Sarà innanzitutto utile stabilire dei turni di guardia notturni, controllare i motori, riporre gli oggetti sparsi, controllare gli equipaggiamenti di sicurezza, le luci e le torce e sistemarli a portata di mano. Si raccomanda inoltre di controllare le previsioni del tempo, togliere le coperture dalle vele e preparare la drizza. L’equipaggio apprezzerà molto la presenza di snack e bevande in cabina di pilotaggio durante la notte.

Vestirsi per il buio

Può fare freddo in mare dal tramonto all’alba, persino nelle zone più calde. La qualità del vostro viaggio notturno dipenderà anche dal vostro abbigliamento. La cosa migliore è vestirsi a strati e indossare una giacca impermeabile; aver freddo ed essere bagnati nelle tenebre non è divertente per nessuno.

Sicurezza notturna

L’oggetto più importante è il giubbotto di salvataggio. Se tendete a toglierlo quando il sole è alto in cielo, assicuratevi di indossarlo al tramonto. Inoltre, legate ad esso un segnalatore da utilizzare in caso di cadute in mare notturne. Altrettanto importanti sono le funi che legano l’equipaggio alla barca, soprattutto per il marinaio di vedetta.

La visibilità è la chiave: una lampada da casco impermeabile per illuminare l’albero maestro e le parti riflettenti è sempre utile. Non dimenticate il fischietto e un coltello ben affilato.

Luce

Servono circa venti minuti perché la nostra naturale visione notturna si adatti alle tenebre e abbia inizio la magia. Sebbene sia utile avere a portata di mano un buon faretto, cercate di non tenerlo acceso continuamente, in quanto esso influenzerà la vostra capacità di adattamento alle variazioni di luce. Questo detto, esistono volte in cui avere una luce potente a bordo può rendere tutto più sicuro. Le situazioni che beneficiano di una buona illuminazione includono l’ingresso in porto, la lettura degli ausili alla navigazione e l’identificazione di oggetti in acqua.

Esistono standard prestabiliti legati alla segnalazione con luci durante la notte, applicabili sia ai vascelli che agli ausili alla navigazione, come i segnalatori dei canali. Se conoscete gli schemi di illuminazione per la navigazione, potrete riconoscere qualunque tipo di imbarcazione e la sua attività, oltre a determinare se sia sicuro oppure no entrare in porto al buio.

Vedetta notturna

La visibilità limitata tipica della navigazione notturna rende fondamentali i turni di vedetta. Navigare alla luce della luna piena semplifica molto le cose, ma senza luna è buio pesto! Numerosi fattori incidono sul sistema di vedetta che sceglierete, come il numero di persone a bordo, il livello di difficoltà delle condizioni in cui ci si trova, la durata del viaggio e le preferenze personali. Potete fare delle ricerche sui vari metodi, anche se si raccomanda di iniziare con turni di due ore.

Waypoint

Se non navigate seguendo le stelle, fare affidamento sugli ausili elettronici può essere molto utile. Assicuratevi che i vostri waypoint siano chiari quando pianificate la rotta da seguire durante la notte. Per fortuna, esistono molti strumenti in grado di migliorare e incrementare la nostra visione durante la navigazione notturna. Mappe GPS e carte elettroniche dettagliate, radar avanzatissimi, imaging termico, telescopi a visione notturna e faretti aumenteranno la sicurezza e vi tranquillizzeranno abbastanza da godervi la navigazione al buio.

Apprese queste regole base e tutte le procedure da seguire sulla vostra imbarcazione, non resta che godersi la sublime esperienza della navigazione a vela in notturna.


0 Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *
Nome: *

Email: *

Sito web:


Commento: Nota: Il codice HTML non è tradotto!

Inserisci il codice nel box di seguito:



LUCE
30%
19/08/2017 - 26/08/2017
Cuccette: 6+2
1.700€ 1.190€/ 7 giorni
per person 149€/ 7 giorni
Cab.: 3 / WC: 1
Località: MURTER
BUBA III
15%
Bavaria 34 2001
19/08/2017 - 26/08/2017
Cuccette: 6+2
1.600€ 1.360€/ 7 giorni
per person 170€/ 7 giorni
Cab.: 3 / WC: 2
Località: Zadar
LEO
23%
Elan 431 1995
19/08/2017 - 26/08/2017
Cuccette: 8+1
2.080€ 1.602€/ 7 giorni
per person 178€/ 7 giorni
Cab.: 4 / WC: 3
Località: Vodice